Quando io dico una cosa, essa perde subito e definitivamente la sua importanza; quando la scrivo la perde lo stesso, ma talvolta ne acquista una nuova — Franz Kafka

Mirko PagliaiLa mia attività di blogger è cominciata in Africa nel 2008, con la nascita di Die Brücke (link e manifesto), giornale online e libero progetto di citizen journalism creato con degli amici e che a tutt’oggi dirigo contestualmente all’omonima associazione editrice.
Questo blog è stato invece aperto soltanto nell’agosto 2010, per offrire uno spazio anche a quei contenuti di natura non strettamente giornalistica o comunque meno impegnati e impegnativi, seppur (almeno questa è la mia opinione) non meno interessanti o significativi.

Oltre i contenuti pubblicati in questo blog, volendo potete trovare alcune mie precedenti pubblicazioni qui.

A parte queste attività che svolgo per passione, da quattro anni mi occupo di consulenze informatiche, software aziendale e sistemi informatici, soprattutto dello sviluppo di applicazioni web-oriented. Volendo arrivare ad un’estrema sintesi, il 95% del mio lavoro è su internet o riguarda la realizzazione di prodotti aziendali per internet.
Il vantaggio è quello di lavorare quasi esclusivamente a casa, lo svantaggio quello di rimanere incollati tutto il giorno davanti allo schermo del pc, da mattina a notte fonda :-)

Dal 2005 sono un felice utente GNU/Linux (attualmente utilizzo Debian testing) e negli anni ho sposato le filosofie dell’open source (the open source definition) e del free software (what is free software?). Dall’ottobre 2010 sono amministratore delle comunità Linux di it-opensuse.org e it-mandriva.org (relative alle due omonime distribuzioni in Italia), dopo aver svolto per anni un’intensa attività in diverse comunità italiane.

Sono chiaramente di sinistra (s’era capito, n’è?) e – se proprio ci tenete a saperlo – sono tesserato e impegnato con Sinistra Ecologia Libertà, nonostante sia in contrapposizione con l’indirizzo attuale del partito e dei suoi coordinatori.

Sono un lettore attento e appassionato, in particolare prediligo la narrativa ottocentesca e la saggistica politica o sociale; guardo molti film, con costanza uno al giorno, da innamorato della commedia italiana e del cinema introspettivo; ascolto e spazio tra diversi generi musicali, ma preferisco il cantautorato italiano e il rock leggero, anche e soprattutto straniero. Nonostante tutto questo, non ho né scrittori, né registi, né cantanti preferiti.

Di origine fiorentina e cresciuto in Abruzzo, dove torno spesso, ormai vivo e lavoro a Milano, anche se la ve la sconsiglio caldamente :-)