AGGIORNAMENTO, 16/02/2011: la seguente guida è valida sia per Debian Squeeze che per Debian Wheezy, entrambe testate a 64bit

Qualche mese fa ho acquistato una Bamboo pen modello CTL-460 (la vedete in foto) che – sigh! – non voleva saperne di funzionare sulla mia amata Debian con i driver xserver-xorg-input-wacom già presenti sul sistema. Di seguito, quindi, la procedura per utilizzare questo tablet con i driver linux-wacom (sito dello sviluppatore).

Bamboo pen

Ho testato la procedura su Debian Squeeze e Debian Wheezy a 64bit, precisamente:

$ uname -r -m
2.6.32-5-amd64 x86_64

Il tablet viene rilevato così:

$ lsusb | grep -i wacom
Bus 004 Device 002: ID 056a:00d4 Wacom Co., Ltd 
$ tail -f /var/log/messages
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.784054] usb 4-1: new full speed USB device using uhci_hcd and address 2
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949168] usb 4-1: New USB device found, idVendor=056a, idProduct=00d4
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949174] usb 4-1: New USB device strings: Mfr=1, Product=2, SerialNumber=0
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949178] usb 4-1: Product: CTL-460
Sep 15 21:20:22 mirko kernel: [  636.949181] usb 4-1: Manufacturer: Wacom Co.,Ltd.

Suppongo che la procedura sia valida anche con un’architettura diversa (32bit) e anche su distro Linux diverse. Se così non fosse, potete insultarmi qui.

Prima di tutto assicuratevi che non sia già funzionante con il modulo wacom (è necessario installare il pacchetto xserver-xorg-input-wacom, comunque necessario) già presente. A tablet collegato:

# modprobe wacom && dmesg | grep -i wacom | grep -i input

Se non ricevete nessun output (come nel mio caso) proseguite con le istruzioni.

Innanzitutto rimuoviamo il modulo precedentemente caricato e installiamo tutto il necessario per la compilazione:

# rmmod wacom
# aptitude install build-essential libx11-dev libxi-dev x11proto-input-dev xserver-xorg-dev tk8.4-dev tcl8.4-dev libncurses5-dev linux-headers-`uname -r`

Poi prepariamo il kernel per la compilazione:

$ cd /usr/src/linux-headers-`uname -r`/include/linux/
$ ln -s /usr/src/linux-headers-2.6.32-5-common/include/linux/input.h
$ ln -s /usr/src/linux-headers-2.6.32-5-common/include/linux/input-polldev.h

(il kernel in uso al momento della stesura di questa guida è il 2.6.32-5: abbiate l’accortezza di modificare gli ultimi due comandi, qual ora utilizzaste un diverso kernel)

A questo punto possiamo scaricare linux-wacom. Al momento della stesura di questa guida, è disponibile la versione 0.8.8-8 (verificate sul sito se è l’ultima disponibile):

$ wget http://prdownloads.sourceforge.net/linuxwacom/linuxwacom-0.8.8-8.tar.bz2

Decomprimiamo l’archivio, portiamoci nella cartella decompressa e procediamo con la compilazione:

$ tar -jxvf linuxwacom-*.tar.bz2
$ cd linuxwacom-*
$ ./configure -enable-wacom -with-kernel=/usr/src/linux-headers-`uname -r`
$ cd src/2.6.30/
$ make

Se non abbiamo ricevuto errori, possiamo concludere installando i driver appena compilati:

# cp wacom.ko /lib/modules/`uname -r`/kernel/drivers/input/tablet/wacom.ko
# depmod -a

A questo punto ricarichiamo il modulo wacom e verifichiamo che il tablet sia riconosciuto. La procedura è la stessa eseguita all’inizio per verificare se il tablet fosse già funzionante:

# modprobe wacom && dmesg | grep -i wacom | grep -i input

Questa volta, però, dovremmo ricevere un output di conferma come questo:

[ 2985.806859] input: Wacom Bamboo 4x5 Pen as /devices/pci0000:00/0000:00:1a.1/usb4/4-1/4-1:1.0/input/input16
[ 2985.826853] input: Wacom Bamboo 4x5 Finger as /devices/pci0000:00/0000:00:1a.1/usb4/4-1/4-1:1.1/input/input17

Se è tutto ok, facciamo in modo che il modulo wacom venga caricato automaticamente all’avvio:

# echo "wacom" >> /etc/modules 

Riavviate X (logout+login) o il computer e godetevi il vostro tablet :-)

p.s. potete trovare la mia guida anche qui, sul wiki di Debianizzati.org.

XHTML - Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>