Linux MintForse non tutti lo sanno, ma recentemente Linux Mint è stata basata su Debian testing. Il risultato è che molti pacchetti (in particolare un repository) sono totalmente compatibili appunto con Debian testing. Può quindi essere tranquillamente utilizzato per ottenere software più aggiornato o non presente sul repository canonico.

Il contenuto del repository può essere visionato tramite browser qui:
http://packages.linuxmint.com/list.php?release=Debian

Aggiungete il repository al vostro sources.list (/etc/apt/sources.list):

## LinuxMint Debian Edition
deb http://packages.linuxmint.com/ debian main import upstream backport romeo

E installate la chiave del repository:

aptitude update
aptitude install linuxmint-keyring

Potete visualizzare i nuovi pacchetti nel gestore dei pacchetti Synaptic, cliccando sul pulsante “Origini” sulla barra a sinistra, in basso.
È comunque importante prestare un minimo di attenzione: anche se i pacchetti sono compatibili, alcuni di essi sono pensati esclusivamente per Mint (leggete attentamente le descrizioni dei pacchetti!).

Tra i tanti pacchetti, mi limito a segnalarvi:

  1. versioni più aggiornate di Firefox (ovvero la 3.6.13 contro la 3.5.16 già presente), persino più aggiornata di quella della unstable (la 3.6.12), e di Thunderbird (la 3.1.7 contro la 3.0.11 già disponibile, in Debian chiamata Icedove)
  2. Google Earth (pacchetto googleearth)
  3. Dropbox (pacchetto nautilus-dropbox)
  4. Opera (in Debian già presente, ma su un repository esterno);
  5. Picasa;
  6. Skype (normalmente da installare manualmente tramite dpkg, con annesso controllo delle dipendenze);
  7. Virtual Box (normalmente nei repository di Debian è presente solo la versione “ose”, ovvero libera ma con funzioni limitate);
  8. font utilizzati sulle distribuzioni *Ubuntu (pacchetto ttf-ubuntu-font-family).

XHTML - Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>